Russkaja

Russkaja

Turbo Polka Metal russa. Un metallaro che balla la Kazatchok con una fan della polka potrebbe essere una scena insolita, ma le sonarità super-veloci dei Russkaja offrono la colonna sonora perfetta per un evento di questo tipo! Un mix di strepitosi ritmi polka, thrash metal, world jazz e Rock, i Russkaja sono probabilmente tra gli innovatori di maggiore successo in quello che chiamiamo abitualmente “Russian Turbo Polka Metal”. I Russkaja sono proprio Russi, ma non solo. Questo succede quando un gruppo di russi, ucraini e austriaci decide di formare una band nella capitale mondiale del classicismo, Vienna. Il terzo album della band, “Energia!” è un mix esplosivo: thrash metal, funk, worldmusic combinati insieme per farvi ballare.  Formati da un gruppo di musicisti virtuosi e carismatici con backgrounds culturali variegati, i Russkaja hanno esportato la loro versione post-moderna del folklore russo,  in un adattamento che risuona nelle  orecchie come “dance, dance, dance!”. La voce di Georgij (il fondatore del gruppo, nato e cresciuto a Mosca), mixata sulla base di una rock band, più un violinista e un’incredibile sessione di fiati, compreso uno strumento chiamato “Potete” (un ibrido tra una tromba e un trombone) ti porta a pensare che il suono dei russkaja abbia una natura extraterrestre. Il Soyus rocket sta per partire! Con i Russkaya, la danza Kasatchok diventa frenetica come una lotta: la sessione di fiati è un Kalashnikov ed il loro modo di vestirsi quando sono sul palco è un misto tra Genghis Khan e l’Armata Rossa…con i complimenti per lo Zar, si intende. Con due album di successo, 300 concerti da un lato all’altro della Cortina di Ferro, la band si merita il titolo di “Working Class Hero”, con annessa medaglia d’onore d’oro. I progetti dei primi cinque anni sono stati finalmente raggiunti e qualche “compagno” sarà di certo orgoglioso!