Heaven’s Basement

Heaven’s Basement

Le prime impressioni contano, e l’impatto dell’album di debutto degli Heaven’s Basement è uno di quelli da lasciare senza fiato, come un jet che urla sull’asfalto pronto a decollare. La seconda impressione è più o meno la stessa e ad un nuovo ascolto vi ritroverete a suonare insieme alla band in una scatenata sessione di air guitar senza precedenti. Terzo, quarto, quinto ascolto e i dettagli cominciano ad emergere dalla mischia, rivelando un quadro generale incredibile e maturo, nonostante la giovane età della band attiva dal 2008.Come il loro suono, anche la line up si è affinata nel corso degli anni, fino ad arrivare alla formazione attuale che, insieme ai membri originali Chris Rivers alla batteria e Sid Glover alla chitarra, vede la sua definizione con l’arrivo del bassista Rob Ellershaw e il cantante Aaron Buchanon. La band ha lavorato sodo e ha suonato molto, in tour come supporto per Papa Roach e Buckcerry, e guadagnandosi le apparizioni in festival importanti come il Sonisphere, il Download, il Bloodstock e l’Hard Rock Hell. La tappa successiva è stato un viaggio a Los Angeles per lavorare con il produttore John Feldman alla produzione del primo disco in studio “Filthy Empire” che sarà pubblicato a febbraio con Red Bull Records.La scelta di un produttore come Feldman per un album di debutto non è da tutti: “E’ stato bravo a trasformare le nostre idee scapestrate e a provare qualsiasi cosa, che è esattamente quello che facciamo ogni volta che ci troviamo in studio”, spiega Buchanan, “Non aveva paura di farci impazzire con le idee e i cambiamenti. Questo ha causato normali attriti alle volte, ma tutto in nome di cioè che ora è un grande album, che tutti possono ascoltare e assaggiare come una nuova droga mai provata prima!””Siamo molto fiduciosi” aggiunge Rivers, “vogliamo andare in più posti possibili, suonare davanti a tanti volti nuovi e infilarci in situazioni in cui non siamo mai stati prima. Vogliamo dare tutti noi stessi in tante sfide quante riusciamo ad affrontarne lungo il cammino”.

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy